Back

Casaccia

ai piedi di due importanti passi

Posto a quota 1’458, Casaccia si trova ai piedi di due passi: il Maloja, che porta in Engadina, e il Settimo, valico romano. Grazie a questa posizione strategica in passato fu crocevia di traffici commerciali.

Ancora oggi fa bella mostra di sé l’edificio chiamato “Cunvent”, che nel 1520 fu adibito ad ospizio e stazione di cambio per i cavalli. Dalla piana di Casaccia, tra prati e boschetti con betulle e larici, si gode di una vista favolosa sulla diga dell’Albigna, incastonata in alto fra le montagne. Su di un piccolo terrazzo sopra il paese si erge La Toracia, il resto d’una torre di guardia medievale.

Leggenda narra che nottetempo i signori della fortezza, tramite passaggi sotterranei, facessero visita al convento delle suore giù in paese.Nel 1740 una frana sotterrò la vecchia cappella, che si trovava ove ora sorge la chiesa riformata, eretta nel 1742.

Un edificio sacro ben più antico è adagiato sul pendio verso Maloja: il santuario tardo gotico di San Gaudenzio, un tempo rinomata meta di pellegrinaggio. Ricostruito nel 1518, citato già nel 998, fu infine profanato durante la riforma. Casaccia è anche il classico luogo di partenza per intraprendere la suggestiva Via Panoramica.

Mappa di Casaccia

Iscriviti alla Newsletter

Offerte esclusive, consigli e molto altro!

Utilizzando il portale accetti il nostro uso dei cookie e trattamento dei dati personali, per una migliore esperienza di navigazione.