Back

Il sole nello scrigno

 

Il villaggio di Bondo, situato ai piedi di montagne molto alte nella Val Bregaglia, ha case vecchie e strade strette. In estate, quando il sole penetra in ogni piccolo angolo, Bondo mostra il suo lato più bello e allegro. Nei giorni d'inverno, senza il sole, tutto sembra grigio e tetro. Si dice che in tempi passati la gente di Bondo volesse rimediare a questa mancanza di luce e di calore rubando un po' di sole a coloro che ne avevano in abbondanza.

Situato a circa 300 m più in alto di Bondo, il villaggio di Soglio sul lato opposto del fiume Maira è baciato dal sole, e lì brilla effettivamente tutto l'anno. Così un giorno gli uomini più importanti e rispettati di Bondo si riunirono per una discussione e decisero di costruire una bella e spaziosa cassa dove poter prendere il sole. Non appena detto che fatto. La cassa fu pronta in poco tempo e i Bondarini la trasportarono con grande sforzo a Ganda, nel territorio di Soglio. Lo misero sul terreno caldo e sassoso, lo aprirono e lo lasciarono lì al sole fino a sera. Poi la chiusero con molta attenzione, con tre giri di chiave, e dopo che il sindaco ebbe messo la chiave in tasca, iniziarono la discesa accidentata. La cassa sembrava ancora più pesante, con la grande quantità di sole che c'era dentro!

Quando sono tornati a Bondo, hanno aspettato fino al giorno dopo e hanno tenuto il forziere chiuso a chiave tutta la notte. La mattina presto, la gente si è riunita in gruppi, in attesa della certezza che Bondo avrebbe finalmente avuto il suo sole invernale. Ma la sorpresa fu grande quando si trovarono davanti allo scrigno aperto e scoprirono che era vuoto e buio come prima della salita. Non un raggio di sole era stato in grado di rubare. Una piccola madre, che si era spinta in avanti, disse improvvisamente: "Dovrei pensare che il sole sia sfuggito, che tu abbia dovuto tappare il buco della serratura!".

Gli astanti guardarono in alto verso Soglio; lì il sole brillava più che mai.

 

 

Val Bregaglia - Semplicemente autentica

Torre Belvedere – Maloja

Un pezzo di storia del turismo nella riserva di Maloja

Palazzo Castelmur – Stampa Coltura

Affascinante mix architettonico di diversi secoli

Segantini – l'atelier a Maloja

Giovanni Segantini: «Il pittore della luce»

Bregaglia Newsletter

Offerte attuali, consigli esclusivi e molto altro!

Iscrizione

Utilizzando il portale accetti il nostro uso dei cookie e trattamento dei dati personali, per una migliore esperienza di navigazione.