Back

Pretorio e sala delle torture a Vicosoprano

Sulle tracce delle streghe

Il Pretorio era la sede del municipio e del tribunale della valle, unita sotto un’unica giurisdizione. Vi si
riscuotevano pure i pedaggi sulle merci di transito. Nella Torre c’erano le carceri. Vi si possono ancora
vedere gli strumenti di tortura, con i quali si estorceva all’imputato la confessione, senza la quale non
poteva venir condannato. Un capitolo buio della storia del diritto, se si pensa a quante poverette, accusate
di stregoneria, confessarono misfatti immaginari, per andare a finire impiccate nella vicina radura
di Cudin, dove si ergono ancora oggi i macabri pilastri del patibolo. Durante le visite guidate sarete
informati sulla storia, la cultura e le tradizioni locali.

Orari d'apertura dalle ore 9.00 alle 19.00
Costo gratis
Visite guidate su richiesta presso Renata Giovanoli-Semadeni, Tel. +41 81 822 15 30, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Iscriviti alla Newsletter

Offerte esclusive, consigli e molto altro!