Back

ONLINE: ARTipasto culturale Bregagliotto

dal 10 al 13 aprile 2020

Con "ARTipasto culturale" - un antipasto culturale - la Bregaglia inizia la stagione primaverile.
Durante le vacanze di Pasqua daremo un'occhiata alle attrazioni culturali dell'estate, tra cui quest'anno un evento molto speciale: la prima Biennale Bregaglia. Anche i nostri artisti, i nostri organizzatori e i nostri promotori si sono dovuti adattare alla situazione attuale e presentano le loro mostre, le visite guidate, i filmati e le conferenze online. I filmati potranno essere visionati su questa pagina alla data annunciata e sulle nostre pagine di Youtube e Facebook.

 

Programma 2020

 

Venerdì santo 10 aprile 2020

KulturGasthaus Pontisella
"Ritrovato" di Rolf Bienentreu

Pontisella ArtipastoRolf Bienentreu espone: "Ritrovato", in riferimento a "Le Temps Retrouvé" di Marcel Proust, ma anche una riscoperta dopo alcuni anni di assenza artistica, in altre parole ritrovato. La mostra sarà accompagnata dalla musica di Florent Baugnet.
La mostra si svolgerà in un secondo momento!!

Orario ore 16.15
Lingua tedesco e italiano
A cura di KulturGasthaus Pontisella
www.pontisella-stampa.ch

 

 

 

Sabato 11 aprile 2020

Biennale Bregaglia 2020
Architettura e storia di Nossa Dona e Lan Müraia

Lan MüraiaNegli ultimi anni, grazie a progetti quali “Arte Hotel Bregaglia”, “Video Arte Palazzo Castelmur”, “Arte Albigna” o “Arte Castasegna”, la Bregaglia si è affermata come un luogo dove l’arte contemporanea incontra paesaggi suggestivi e una ricca storia. Quest'anno l'evento si chiama Biennale Bregaglia e si terrà alla Porta sopra Promontogno. Durante una visita guidata virtuale vi sarà presentata la sede della Biennale Bregaglia 2020.


Orario ore 13.45
Lingua tedesco e italiano
Guida virtuale Sarah Wiesendanger (Zurigo) e Francine Bernasconi (Morcote),
storiche dell'arte e assistenti alla curatela di Biennale Bregaglia 2020;
Davide Fogliada, presidente di Progetti d'arte in Val Bregaglia (Castasegna)
Organizzata da Progetti d'arte in Val Bregaglia
www.biennale-bregaglia.ch

 

 

Biennale Bregaglia 2020
Arte contemporanea in Bregaglia: passato e futuro

Albigna Andrea BadruttApprofondiremo l’argomento ripercorrendo le mostre passate e dando un primo sguardo al ricco programma della Biennale Bregaglia, che inaugurerà presumibilmente il 6 / 7 giugno 2020

Orario dalle ore 17.00
Lingua
italiano e tedesco
Relatrici 
Sarah Wiesendanger (Zurigo) e Francine Bernasconi (Morcote), storiche dell'arte e assistenti alla curatela di Biennale Bregaglia 2020
Organizzata da 
Progetti d'arte in Val Bregaglia
www.biennale-bregaglia.ch

 

 

 


Florio-Soglio
Presentazione del progetto di studio Florio-Soglio

Jane GreyChi era Shakespeare? Molti storici letterari ne discutono. Una tesi molto interessante è sollevata dal gruppo di studio Florio Soglio: Michelangelo e John Florio potrebbero aver contribuito alle opere del drammaturgo più famoso d'Inghilterra? Patrik Giovanoli presenta il progetto e i suoi eventi estivi.

Orario 20.30
A cura di Gruppo di progetto Florio-Soglio
www.florio-soglio.ch

 

 

 

 

 

Domenica di Pasqua 12 aprile 2020

Atelier Segantini
Conferenza: Maloja ai tempi di Segantini

IMG 1093Maloja agli inizi del 1900 era un villaggio molto movimentato. Ne parlano il filosofo Friedrich Nietzsche, i giornali Engadin Express & Alpine Post, i lunghi elenchi degli ospiti, ma anche la fitta corrispondenza che Giovanni Segantini aveva con persone in tutto il mondo. Giovanni Segantini era attratto sia dall'affascinante ambiente della Belle-Epoque che dai paesaggi più solitari.


Orario 15.30
Lingua italiano e tedesco
Relatrice virtuale Dora Lardelli, storica dell'arte
A cura di Associazione Segantini Maloja
www.segantini.org

 

 

 

Lunedì di Pasqua 13 aprile 2020

Rimessa Castelmur
Elvezia Michel, sulle tracce di una pittrice del primo Novecento

Bildschirmfoto 2020 01 20 um 10.14.15Prima visione del filmato nel quale Gian-Nicola Bass e Dora Lardelli presentano l’artista intervistando persone che l’hanno ancora conosciuta o hanno sentito parlare di lei negli ambienti che Elvezia Michel frequentava. Nata in una famiglia di pasticceri a Lisieux (in Normandia) Elvezia Michel consegue la sua formazione artistica a Milano, Monaco di Baviera, Parigi e Londra per infine stabilirsi in Bregaglia. La prima parte della sua vita, quella dell’artista molto talentata, per lungo tempo rimase un mistero nascosto del quale nessuno non sapeva niente. Il segreto venne alla luce solo nel 1991 quando si scoprì un grande numero di tele e di fogli nell’oscurità della soffitta della sua casa a Borgonovo. L’Archivio culturale dell’Engadina alta ricevette in dono il lascito, si occupò del restauro e dell’edizione di una monografia. 

Orario
14.00
Lingua 
filmato in italiano con sottotitoli in tedesco
Organizzato da 
Commissione Rimessa Castelmur

 

 

 

 

 

Iscriviti alla Newsletter

Offerte esclusive, consigli e molto altro!

Utilizzando il portale accetti il nostro uso dei cookie e trattamento dei dati personali, per una migliore esperienza di navigazione.