Sulla Via dell'Acqua

E-mail Stampa

Sulla Via dell'Acqua

logoacquaPercorso didattico lungo il fiume Maira/Mera fra Svizzera e Italia.





"Sulla via dell'acqua dalla Maira alla Mera" è un progetto promosso nell'ambito del Programma europeo di cooperazione Italia-Svizzera 2007-2013. Esso è finanziato, per la parte italiana, con fondi europei e nazionali, nonché con contributi della Comunità Montana della Valchiavenna, della Fondazione Cariplo e con risorse proprie del Comune di Villa di Chiavenna, per la parte svizzera con contributi della Confederazione, del Cantone dei Grigioni, nonché con la partecipazione finanziaria dello stesso Comune di Bregaglia.
Il suddetto progetto risulta localizzato nell'area transfrontaliera che collega i due Comuni di Villa di Chiavenna, nel comprensorio della Comunità montana della Valchiavenna, ed il Comune di Bregaglia nel Cantone dei Grigioni.
Protagonista principale del progetto è l'acqua. L'acqua è un elemento fondamentale per la sopravvivenza umana. È un bene rinnovabile, ma non inesauribile e per questo rappresenta una risorsa da tutelare. Di fronte all'attuale problema idrico, infatti, tutti sono chiamati a gestire responsabilmente le risorse ed a trasmettere alle nuove generazioni la consapevolezza e l'importanza di questo elemento naturale.
L'attenzione di questo progetto è focalizzata, pertanto, sulla diffusione della conoscenza della risorsa acqua e del suo utilizzo, che accomuna questi territori sia dal punto di vista ambientale che dal punto di vista economico. Filo conduttore è il fiume che percorre tutta la Val Bregaglia, dove si è conservato l'antico nome "Maira", mentre solo nell'ultima parte entrando in Italia assume il nome di "Mera" fino a sfociare nel Lago di Como. La via dell'acqua quindi, può essere percorsa sia per conoscere la storia e l'importanza dell'utilizzo tradizionale di questa preziosa risorsa, sia per apprenderne gli utilizzi più moderni.
A connotare il progetto di un particolare significato storico-culturale vi è anche il ripristino del vecchio ponte sul torrente Lovero (il cui simbolo compare nello stemma comunale di Villa di Chiavenna), antico passaggio pedonale nonché ex valico doganale. La valle, infatti, fu una facile via di collegamento tra i due versanti delle Alpi per i mercanti, ma fu anche un corridoio conteso per il transito degli eserciti. Il ponte rappresenta da sempre, più che una linea di divisione, un luogo di incontro tra popolazioni che parlano la stessa lingua e che sono accomunati dalle medesime vicende storiche, pertanto funge da punto simbolico di partenza e di arrivo dell'intero percorso.
I turisti inoltre potranno usufruire dell'area verde appositamente allestita per la sosta sul territorio del comune di Villa di Chiavenna, in località Puri. Con finalità più didattiche invece, sempre a Villa di Chiavenna, è stato realizzato un centro polifunzionale ed allestita una sala multimediale.

I sindaci Anna Giacometti e Massimiliano Tam.

Orari d'apertura dell'ufficio informazioni turistiche Stampa

Stampa Tourist Information
Bregaglia Engadin
Strada Principale 101
7605 Stampa
T +41 81 822 15 55
F +41 81 822 16 44
info@bregaglia.ch

Condividi questo Articolo