Gastronomia

E-mail Stampa

Sapori in bocca

gastro_kleinLa genuinità dei prodotti, curati con particolare attenzione.

Formaggi, mascarpel e… capre!
Durante una lunga escursione è sempre piacevole sostare un attimo per mangiare qualcosa ammirando il panorama e la natura. E non c’è spuntino migliore che un po’ di pane e formaggio, magari accompagnato da frutta di stagione. In Bregaglia si producono degli ottimi formaggi vaccini. Ce ne sono di morbidi e dolci o di stagionati dal gusto più deciso. La cooperativa Latteria Bregaglia dal 2004 ha il certificato Bio e i suoi punti vendita si trovano a Bondo, Vicosoprano e Maloja.

Nella latteria di Vicosoprano il casaro, con un suo aiutante, trasforma il latte fornito da aziende agricole della valle, nei vari formaggi (e anche in burro e jogurt). Le mucche in estate alpeggiano a Maroz, Cavloccio, Cad’Starnam e in Valle Fedoz, ma non sono le uniche quadrupede che si possono incontrare durante una passeggiata. Infatti la Bregaglia è anche terra di capre, come ben sapevano anche i produttori di una serie televisiva dedicata a Heidi che nel 1978 richiesero al comune di Soglio un gregge di capre, e siccome le volevano candide come la neve, le pitturarono di bianco (pare che le capre, da vere dive, sopportarono senza un belato).

Nell’ultimo secolo in valle le capre sono diventate sempre più rare, ma pian piano stanno tornando e nel 2000 si contavano circa 350 esemplari. E per fortuna! Se no non esisterebbe una prelibatezza tipica della Val Bregaglia: il mascarpel, ovvero il formaggio di capra. Il mascarpel si può mangiare sia fresco che stagionato ed è ottimo assieme agli insaccati ma anche da gustare con un po’ di pepe e un goccio d’olio d’oliva. Il mascarpel lo si può assaporare in vari ristoranti della valle oppure comprarlo nei negozi d’alimentari nonché direttamente dai contadini.
Ulteriori informazioni:
www.latteriabregaglia.ch


Salumi ed insaccati
Salami, salametti di selvaggina, insaccati vari, luganighe e naturalmente la carne secca grigionese sono una specialità della Val Bregaglia. Queste e altre prelibatezze vengono prodotte per esempio, da oltre 50 anni, anche nella macelleria Chiesa a Vicosoprano, un’azienda a conduzione famigliare.

A Pila, appena fuori Maloja, si possono ammirare le splendide cascate dell’Inno, che all’inizio del suo lungo percorso è soltanto un ruscello. Ma a Pila si può anche incontrare uno strano personaggio dalla barba fluente Renato Giovanoli, un macellaio che è anche un filosofo. Le sue prelibatezze hanno estimatori in tutta la Svizzera se non in tutta Europa. Renato ha anche fatto la comparsa in un film di Heidi ed è recentemente stato ospite con i suoi salametti alla trasmissione Aeschbach.


Miele
L’apicoltura è un’arte antica che in questa valle alpina viene praticata da circa 16 apicoltori. Le api in Bregaglia possono svolazzare tra prati fioriti, boschi rigogliosi e castagneti, portando nelle loro arnie il dolce nettare. In valle vengono prodotti diversi tipi di mieli di montagna, millefiori e il pregiato miele di rododendro. Il miele viene raccolto solo una volta all’anno, perciò la quantità non è elevata, ma in compenso lo è la qualità.

Il miele bregagliotto ha un bouquet ed un aroma particolare che lo rende davvero eccellente, infatti gli apicoltori bregagliotti hanno già vinto diverse medaglie. Gli apicoltori producono anche il propoli e vendono piccoli telai di miele fabbricati interamente dalle api. I barattoli ripieni di dolce oro liquido si possono acquistare presso i vari negozi della valle o direttamente presso gli apicoltori.


Crotti
I crotti sono delle cavità naturali formatesi sotto i massi di antiche frane. In queste “cantine”, tipiche della Bregaglia e della Valchiavenna, spira il “sorel”, una corrente d’aria a temperatura costante, fresca d’estate e tiepida d’inverno. Per questo i crotti sono da sempre usati per stagionare e conservare i prodotti tipici locali: i formaggi, gli insaccati e la carne secca grigionese (o la bresaola in Valchiavenna).

I crotti sono anche un caratteristico luogo d’incontro, dove gustare sapori e tradizioni. A Bondo sulla strada che porta a Promotogno ci sono alcuni piccoli crotti addossati gli uni agli altri e d’estate uno di questi è aperto al pubblico. In Valchiavenna alcuni sono divenuti ristoranti, dove si può gustare una cucina genuina con specialità della regione. A Chiavenna ogni anno il secondo fine settimana di settembre si tiene la “Sagra dei Crotti”, un evento ricco di manifestazioni culturali, gastronomiche, folcloristiche e sportive.


Specialità di castagne
Pane con confettura di marroni, biscotti alle castagne da immergere nel caffelatte e perché no i fiocchi di castagne …E la colazione è servita! Di specialità alle castagne in Bregaglia ce ne sono davvero per tutti i gusti. La più famosa è la torta di castagne e in valle ognuno ha la propria ricetta segreta, perciò non vi resterà che assaggiarle tutte per scoprire la vostra preferita. A Promontogno nel vecchio mulino non vengono macinati solo cereali, ma anche castagne e con la farina di quest’ultime vengono preparati ottimi gnocchi e piatti di pasta asciutta.

Nei ristoranti della valle potrete gustarvi queste e altre specialità alle castagne. Per digerire tutte queste prelibatezze a fine pasto potrete concedervi un bicchierino di liquore, anche questo alle castagne naturalmente. Chi volesse portarsi a casa queste golosità ha la possibilità di farlo nelle pasticcerie e negozi valligiani. E non dimenticatevi di mettere nello zaino un salametto condito con pezzettini di questo frutto dai mille usi, vi ridarà forza per affrontare le escursioni!

Gastronomia

Orari d'apertura dell'ufficio informazioni turistiche Stampa

Stampa Tourist Information
Bregaglia Engadin
Strada Principale 101
7605 Stampa
T +41 81 822 15 55
F +41 81 822 16 44
info@bregaglia.ch


 

Condividi questo Articolo